Volontà - Anno I - n. 1 - 1 luglio 1946

i :.ecvizi ~ociali. Senz.1. 1:illà tapitale. Senza minisleri. Sel17.a re e ~cm.a J)rc:-illcnte di re– pubbli<'n. Cioè, ri\·0Ju1.ione; prcj>ar:azione di s1>iri'ii alla rivoluzione. · E lag~i1 v"è l':i;iarchia: l'ordine '-ellza autorit:i. ZB. LE ELEZIONI IN FRANCIA Le clczìo,,i de/fo seconda Costituente mostrmw che "essww 1>oliticc10Qe11siv" dei 1><miti cosi detti di nwssa è stalll cmcor1111bbo::aui ,,er la ricostru.zio11e eco,10111ic11 e ver fo liberti, mc,llre la· destro Joscista che ,ivrebbe f>0t11topro/illare di 1111esto sit11c,:io11crimmie 11g11alme11te bloccma (35 depu1a1i ciel PRI. swzionar,;,. Il Partito $0CÌlllistn perde clei voti e dei seigi: il PC. rimm1e abb1rsta11:c1 s1abilc ma comincia a i,erclere leggermente nei ce111rl operai: 11etla regione parigfo,., perde <1uasi 50.000 vo1i. Il PS. 11everde 43.000. mo memre /e perdite dl'I P11rtito socialista sono serie 11eU-i1uieme -(15 .1eggi di me,rn) il P11rtito -co– m1111Uuigu1:clag11aaltri 300-000 voti nelle regioni rurali. Clii trittn/a è il MRP che g11acla– gm1 nelfo 1,ro11itice e pertle a Parigi a profitto delle destre /ascisti:umti. li 1111mero,lei vot:'. 11clla metropoli dà il. 28,2~% al MRP; il 26%{ al PC.; il 21,14 al PS.; il 6% ai radict1li; ìl .12,77% tdfo Jestn, de(PR/.,, Il /c11omei10 imlicatillq è, come sc1111m•, la temle11:<1 tlegli. aggrupp11111c11ti p11rigi,d. Esso ci <lice•gli nvve11ime11ti w1 pochino in m1ticipo Sttl ritmo medio. I 40.000 voti raccolti s11. 111110 ìt territorio tltil PCI (trotskystt1) • .r1011 senza wi certo coraggio, no,i bt1stano per compe,uarc il pericolo del rovescfo111e1110 delle 1>osi:iò11idi chuse: fo swtita::ionc co11 il pretesto dt>lla 11a::io11ali:zazio11cpotrebbe bCII sviluppar$i per le co11verge11:c dei tre grandi partiti. Ma questa. chiusa a qua/.siasi prosvettiL-a i111emazio- 11ali.$111 o rivÒlu::io11aria, non ci darebbe nè socilllismo 11è libertà. /...11 de/icien:,1 piii. grande sta 11ella manctm:a di w1a 11olilica vua111e11tc .socialUta secondo la conce:ione offensivrJ pcr/emm,e11té compresa dalla 1e11dc11:a <li • foi:iativa Socialista » del PSI. Il partito SF/O è o~ bivio: o continua a navigare su delle basi ideologiche fragili che lo mettono org. ùr posi:io11e di complice co11 il llfRP contro le aspira.zìoni. rivolu:ionaric.. <lclle masse. ora ùi posizione <li co,~1plice con gli stali11ia11i i cui metodi cinici e 'la r,u,11ca11:adi moralità politicll, ,wrcbbcro do11ut-0 essere clemmciati ,fo sempre come i veri ostacoli ad ,ma vera .ctr(llegW, co1111111e d lle ntasse popofori. Non p11re che l'attuale burocrc1:fo del pur1ito abbia comvrcso. la gmvitrì del processo i,, cui fo s11amio1,ia 11011 si su ,love p11ò trasci,111rlo. Vùm reso rwto cl,c co11truriame111cai voti ,lei militanti della regio11e 1mrigi11a. il Co– mi1a1.o direttivo l,a rifi11tato l.'(l{fesio11e di Marceau Riveri. da Sociali!me e1 Uberté, gi-6gno 1946. Quea10 paese, coo I~ eue iuituzioni, 11pparlieoe alla gf'nfe <'he vi abila, l'.rl in <1ualum1ue 1empo eui divt-ngano 11t11ochidel Governo e1i1ten1e, eui pouono earrci• tnre il loro diriuo costi111zionale di modificarlo, od il loro diriuo fivolruionario di eeioglierlo e rovesciarlo. A. LINCOLN

RkJQdWJsaXNoZXIy