Volontà - Anno I - n. 1 - 1 luglio 1946

LA RIVOLUZIONE SPAGNOLA j I pae,,e ne.I <1uale l'Anarchism() diventò uu ~r:mde Jl\O\•imeuto di mas;;a fu la S1>a~na· dbve la dourina libcrlac-ia conla\'a a milioni i suoi aderenti. E ru in Js1>:tgna che I.\– .narchi:smo fece nel medesimo 1em1>0 la ~ua piii drammatica comparsa suUa sceqa ddla ,,ioria, ed il suo pri.nci1>ale eaperimento ,li una ,,0.-iet:1 basata sul principio del-la libenii e del mtLtuo :lPf>Oggio, · JI movimento della cl:1:;se lavoratrice in ls1>agna ("0111in,ciòproprio circa cento :umi fa. quando nel 18-10 fu per fa ))rima voha conresso ai la,·oratori il diriuo di formare a~ociazioni e Jmm Mum,,; un 1essi1ore, fondò il primo ~ind:tcato fra i 1:nioratori lessi li ·di Barcellon:l. 11 movimeuto dei sindacati ~i diffuse alle altre indus1rii ed intOf"no al 185U il ;;overno :,dà cm ,:;pavcn1:.to dal diffondersi dell'organi;,;zazionc della dasse fa.voratrice. E:,:.o .soppressi! il movimento ~indacale e come eonseguenza il J)rimo 6cio,>ero generale :,pagnolo fu tlie.hiar:llo nel 1855. I lavoratori eressec-o delle barricale in Harcellona e L-OÌubaUCf'Ono eontro le truppe govcrna1ive sotto la bandiern « Assoeiacion o Muerlc "· Lo sciopero e le rivolle che l'aeeompagnarono f:lllirono l'ausa il loro carattere locale. e la loro disfalla fu seguìta da uno sfrenato e prolungalo bando della associ:.izione della class;e!a~~:a~~!::- i\a ,:~~:!~; 1 e\ii 1: 11 :;:~:t: 1 \p:::~;~iòp,~:t 1 ::!:: 1 !~: 1 ~:·cn1.a delle idee lii Proudhon, esposte da Pi y l\1argall, federalis1a e riformista~ Egli domandava la ron• elusiVa aboli~ionc dello Staio, ma ,lesidcr:i.va raggiungerla <:on mezzi graduali, ,::d cr:1 tulio ,pronto ad assumere .il potere in un gov«no repubblicano S!lagnolo. Egli non cr:1 anarchico in nessun senso atlnale, ma J'eleme.1110 libertario del suo insegnamenlo fu im• (>ortante per Ja sua inlhlcnza sul movimento OJ>eraio SJ>agnolo, combinandosi con la len• denza anti-cen1rans1a 'del J)Opolo spagnolo e. oon l'cleme1110 comunale della virn conta· dina :,,pagnob J>Cr rendere la Spagna ,,artioolannen1e recelliva della dottrina anarchi,·a. L'Anarchismo apJ>arve nel 1868, doJ)O Ja dichiarazione della pri111:1Re)H1bbJic:1 Spa• gnola, quando Bakunin invitò i lavoratori ~pagnoli {1d aderire alla prima internazionale e mandò una delegazione per far conoscere le idee allora sos1enu1e dagli an:1rchici .. Gli ..Spagnoli risposero così numcroà che la federazione spagnola fu una delle J)ill forli ncll'lnteruiazionale, contando circa 80.000 membri. Cli Spagnoli SO:-,lennei-o13itkunin nella sua lona con i marxis1i, e <1uand'egli fu espulso dall'lnternazionale es$i si sep:1raropo e dive111arono una 6er.ione· deJJ'l111ernazionale Anarchica. La Re,iH1bblica cadde nel 1874 e J'Jntern:udonale, fu sop1lrei.sa . Ma gli Anarchici oon• tinuarono il loro lavoro clandestiname111e, ·con società segrete, seguitando la pr0paganda e pubbÌ1'cando i loro periodici• durante gli anni di soppressione • .Nel 1881 il bando delle organizzazioni operaie fu 1oho e la Fcderazio\1e dei Lavoratori S1>agnoli fu fondala e ripidamen1e guadagi1ò un ·grande numero di aderenli. Cli anni che segui,0110 furnno ~goali da periodiche persecuzioni, di severità di,,crsa. ma 1u11e di uJla bri.italilà con– ·sid«cvole, sia da J>arte dello S'tato si:1 di corpi terroristi, come lo·« Caini.s.u lllancas ». attraverso i quali la elassé govcrn:mte cercò di 1n1imidire i rivoluzionari con l'assassinio •e la ,·iol.enza. J\lcuni di quesli alti di viol~n1,3, da parte delle aulorità SJ>.1gnoleerano --cosi inumani che susci1arono reazioni persino tra i 1it:1>idiliberali dei paesi capitalis1i. :a:::i~i: ~:~:laa~;e::;,~;;::a!:r:s~:~:i~:!o d~::rc1;r~!~n: 91 ~i- M~ntjuich nel 1893 e ra~- Oopo il 1910 il movimento anarchico 1>0lè ricostruir6i ,su una base di massa - in– corporando, l'idea del sindacalismo come un elemento imJ)Ortante ~ia 11er la vroM~CU· -30

RkJQdWJsaXNoZXIy