Volontà - Anno I - n. 1 - 1 luglio 1946

zione dell:.i ri\oluzione ::.i:.ijk'r la eo,,truzivnc ddl:.i ,.ocictii ri,·olui.ionaria. La C.. \. T. {ConJederuionc .;\'azionale del La,·oroJ ìu fondata nel 1911. Qua,i immediala.menli;: i 6uoi capi atti,·i furono buttati in prigione t: l'oqi::miuazionc n:n.ionale fu ,pezzal:o. Le 6C· :doni locali. eomunc1uc, eon1inuarono :i la"o:arc in ,egrc1O e nel 1915 la C. S. T. era ri• oo-stituita. Fratt:rnto gli Anarcl1ici, t"hc csis1e,•a110 dal 1893 ~ohanto in corpi .segreti, di nuovo nel 1913 formaroll(I uu·org:inizzazionc 11ubbHca. l:.i Fcdcr1u;ione Anarchica Jbe, rit":11l:I quale la\'Or:11\'at"ome organizzazione :anarchica di ,propai:anda in congiunzione con h. C. S. T., organizzazione sindaralhta dei Ja\'oratori, ' La F.. .\. I. non fu mai un grande COrJlO,comprendendo ~olo i ri\•olm.iou:1ri attil'i, 111en1re la C. :,\. T. fu forgani7.7,u;ìone di maha dei la\'Or:llori unili nei loro ,,iudacati ri,•oluzionari. Nel 1919 la C. ~- T. a,•c,•a ~i:! pili di 1.000.000 di aderenti ed era di'gr:111 lun:;_a Ja più grande organizzazione di l:n·or::uori :.J•a11,11oli . .Xono~la11lc la violenla re1•r~iont:: durante la dittatura di Primo di Rivera. le ~errate generali elci datori di la,·oro e l'a,· sa::.sinio di centin:aia di ,,indac:.ilisti. tra i quali S.:ih·ador, Segui. il s-cgrctario generale che fu ucciso nt:1 1923. il mo,·imento c-ontinuò il '!'llOla\'oro e mantenne la ,ua influenza lr.1 i lavoriitori. Dopo la c:uluta della monarchia c la i;tituzione dtllil Re1mhblic-a 'il 1110\'imcnto a• narchioo continui) a s,·iluppar:,i e,I a preparare Ja ri,·oluzione ,ociale. La ,,.ua opportu• 11i1àgiunse nel luglio del 1936, quando la solle,·.izione dei generali rascisti precipitò la rivoluzione dei la\·oralori. lo ~c-hiarriamcnto del c-olpo di 'l'l-ato a IJar<'ellona. a M:idrid e nella maggior parte della Spogna., Gli· cvcllli del 1936 mi.iero il J\lovjmc1110 \narchico ·in 1111a1,o~iziouc di _peculiare importanza e 01>J>Of'tuni1à 1>artirolarmc111e in Catalogn:1 do,·e )a :_:nndc ma;::gionnu dei lavontori .sostenc,·a i sind:ica1i :mard•ici. Un mo,·imcnto immcdi:110 e e.pon\aneo so,-e in Ca1alogna J)er l'e~1•ro1,riazione delle officine da parie dei Ja,•oratori organizuti in ~indaooti, e parallelamente a c111c~1i f i s,•i• luppò liii 1110\'imento fra i çontadini 1>cr aJJ11ro1>ri:•r::.i delle terre e per ragg:ru1,pamen10 delle proprielà terriere in comuni1à agricole. l,;:i CNT :;_uidò<1ue:.to1HO\·ime1110 ed uni gli s.forzl dei lnoratori. co111atlini cd operai. tecnici ed in1elle11uali. nella rie06truzionc de1111 vita economiu catalana •. M:i non 10i ripeterà mai al,ba;-,unza d1e il lllO\'imenlO era basalo ~ulla libera ini~ia1i,'a e enlla cooperazione dei la,•ontori s1e,1:i. t l'UO che e~ei non do, mand:1rono il J>ermes.;o ai proprietari delle oRìcinc prima di impadronir'l§i dei loro im- 1•i11nti(in ogni modo urla grande proporzìouc di J)aclro11i-era fuggita in Francia o i11 Jerritorio occu1.:•to da Fr:uu'O), Ma l'organid:azione delle unità ecoooniiche era bos:lla interamente su una \'Olontaria cooperazione 111111ua. e gli. s1e,,i Ja,·or:uori 11rende,·ano 1une le dcc.isioni riguardanli lanto le Joro condizioni di lavoro <1uan1Oil 1>rodo110delle loro officine. L·omminislrazione ua affidala a comilali di deleg:iti •{non Ji' rapprese11· tanli) che do,·t.1•ano sem1>re riferire ai loro rompagni lavoralori in modo che nessuna · Joro decisione era valida se non era ètala opJ)t'<n'ata da e.s~i .. Per e,·itare la <'reazione di 'una nuova l,urol'razia. quc~1i delegati ed i JlOChi im1>iegati che dovevano dedicare al• l'organizzazione lutto il loro tempo. erano soggetti ad e,serc richiamati :1i b:.inchi di l:n•oro in ogni momento ed in 01-ni c:i-o ernno clelli ;;oh:in10 Jter brevi 11eriodi di tempo. Jnohre non e·era alcun v:1111a,:gioma1eciale nei 1)o~ti di re::.pon....ahilità--;" J>Oirhè i delepti dei hworatori erano pagati con i ~:.lari normali della loro particolare indu,tria. Per le H:rre, il dirino del 1>icC'olopro1>rie1ario di l'~ni,t-Cl'are · la eua 11roprie1à fu ri– spetl.o.to. Meutre i Ire guarii dcll:1 terr.1 furono rollil'ali ,i1 ba~e COOJ)Crativnrlai ,;intla• cati oonladini, un ,1uarto rimase nelle mani di ~ingoli agricoltori che furono trallati OO"Ì liberamente che ad alcuni di c~si le colleuivi1à deuero pezzi di 1erra supplementare J')er provl'ederli dì una propriet:i adeguat:i alla grandezza della loro fomigli:.i. Le collcuivit:i agricole: l)r.lno aneli ·esSé autonome e ~i,,1c111uono da :r.e~,f~'c tu lii i

RkJQdWJsaXNoZXIy