Discorso del conte Terenzio Mamiani - page 10

IO
spirito municipale,
quando sia ben tem–
perato e commisurato all'amore e ser–
vigio che tutti dobbiamo alla patria co–
mune divenga sorgente perpetua di pro–
fitto e virtù, massime in questa nostra
Italia in cui la potenza individuale tiene
spesso del prodigio, quando che altrove
le
grandi cose si operano solo per virtù
collettiva come sforzo e peso di masse
i
quali in ciascun atomo componente
non appariscono e non ànno valore as–
segnabile.
Ma pcrchè lo spirito municipale non
nuoca ed anzi giovi e fruttifichi, egli
è
gran mestieri non solo connettere e sub–
bordinare ciascun atto della vita del pro–
prio comune all'universal vita della na–
zione, ma stringere quanti più legami
si possono di socialità e di fratellanza
con le città finitime e prossime, affin–
chè un flusso perenne di scienza e di
civiltà corra e ricorra pet· esse tutte co–
me sangue per ogni vena di corpo
ani~
1,2,3,4,5,6,7,8,9 11,12,13,14,15,16
Powered by FlippingBook