La Nuova Commedia Umana - anno I - n. 8 - 5 marzo 1908 - page 12

10
nanza di non luogo a procedere in sede di istruttoria sull'affare
dei sussidi che costituiva il punto più grave delle malversazioni
dell'ex ministro. Giacchè non si sfugge al dilemma: o imbecil-
lità o favoritismo! Comunque, magistrati pericolosi!
I signori della sezione d'accusa avevano dinanzi la relazione
del comitato d'inchiesta parlamentare, le conclusioni della com-
missione dei cinque e i mandati intestati al sig. Bugiardo, al
sig. Falso, al sig, Maiale ecc., le prove eloquenti della pirateria
esercitata • sul fondo della beneficenza dei maestri; dopo ciò è
lecito chiedere con quale coscienza quei signori hanno potuto
impedire il giudizio sui sussidi?
E i signori della cassazione che ebbero la faccia tosta di pro-
clamare il peculato e il falso delitti politici e di scrivere in
una sentenza che il processare un ministro è maggior danno
sociale dell'impunità, possono ancora sedere sulle sedie del su-
premo collegio a fare della giurisprudenza? Il presidente Bene-
detti è l'estensore di quella scandalosa sentenza, il sig. Vitelli
e i signori che l'hanno sottoscritta possono ancora presentare
la loro faccia di bronzo in pubblica udienza ? Quando il comis-
sario, on. Pozzi, diede lettura al Senato di quella sentenza scan-
dalo, nell'assemblea corse un brivido di indignazione! Ebbene,
on. Orlando, se volete far dimenticare la vostra pietosa depo-
sizione nel processo Nasi, se anche voi non avete la morale
trapanese, liberateci da questi giudici, perchè il loro delitto fa
più nausea dei peculati dell'ex ministro. Liberateci di Oronzo
Quarta, il procuratore generale che ha preparato il terreno coi
suoi ricorsi e le sue requisitorie a favore del ministro latitante !
Via, via, le sgualdrine in toga!
* *
Il senatore Tassi ha presentato un'interpellanza al ministro
della P. I. per sapere se non intende spazzare la Minerva dai
Fornari e da tutte quelle perle di funzionari che coadiuvarono
l'ex ministro. — Dov'è il deputato che chieda al guardasigilli
di eliminare i magistrati che ne tentarono il salvataggio?
CORNELIO TACITO.
nemici massimi dell' industria cattolica
oca
Padre Minocehi • padre Semeria - don Murri
I sediarii pontificii sono forse in fatto di dottrina cristiana al
livello di Leone X. Ma pur sapendo che il papa non ha toccato
le cime del cristianesimo intellettuale di Leone XIII non gli si
possono negare una furberia e una religiosità che gli giovano,
1...,2,3,4,5,6,7,8,9,10,11 13,14,15,16,17,18,19,20,21,22,...36
Powered by FlippingBook