Testata sito Biblioteca Gino Bianco
tracce da seguire
Opuscoli mazziniani
Prima guerra mondiale
Andrea Caffi
Nicola Chiaromonte
"L'Unità" di Salvemini
"Volontà"
"politics"
vai all'elenco completo
le carte di Caffi
Quaderni Caffi
Moravia a Caffi
Rosselli(?) a Renzo Giua
Lettere di Faravelli
ricordiamoli
voci da ascoltare
Nicola Chiaromonte ricordato dagli amici
Alex Langer ad Assisi
Vittorio Foa: ricordare
pagine da leggere
"L'Europa è in crisi" (De Rougemont, 1956)
Mosul e i curdi (Caffi, 1925)
Il pugno di farina (Calogero, 1944)
Campo di ebrei (Debenedetti, 1945)
Matteotti a Londra (Bianco, 1984)
Il vecchio Cervi (Einaudi, 1954)
L'ideale di una federazione europea (Colorni 1944)
Saluto a Gobetti (Ascoli, 1926)
La nascita di Giustizia e Libertà (Lussu, 1973)
Una pensione (Cambria, 1965)
vai all'elenco completo

Come contribuire


La biblioteca Gino Bianco è una biblioteca privata aperta al pubblico, di proprietà della Fondazione Alfred Lewin. Si sostiene con i contributi dei soci della Fondazione e degli utenti. Uno degli scopi della biblioteca, quello certamente più impegnativo, è di rendere disponibile a tutti, attraverso il suo sito, la possibilità di sfogliare in rete vecchie riviste politico-culturali, italiane e non, di area, soprattutto, ma non solo, liberal-socialista, libertaria, socialista, radicale, repubblicana, per dare un contributo a quello che è uno degli scopi della Fondazione Alfred Lewin: "andare al passato per riflettere sul presente”.
La Biblioteca, che si avvale del lavoro di un dipendente e, nel tempo, di alcune collaborazioni a progetto, beneficia anche dell'impegno di tanti volontari. L'avvio dei progetti di digitalizzazione è stato possibile grazie a un contributo della Soprintendenza per i Beni Librari e Documentali della Regione Emilia-Romagna.

È un impegno appassionante, ma gravoso.
Abbiamo bisogno di aiuto.



Puoi sostenerci nei seguenti modi


- Dando un contributo

  • online: cliccando sul pulsante donazione qui sotto:



  • bonifico: c/c intestato a Fondazione Alfred Lewin
    IBAN
    IT 15 G 03359 01600 10000 0130 502
    Banca Prossima

Grazie alla "dichiarazione di interesse culturale dei fondi Andrea Caffi, Nicola Chiaromonte, emeroteca della Biblioteca Gino Bianco di Forlì", le erogazioni liberali alla Fondazione Alfred Lewin possono essere dedotte dal reddito complessivo, in sede di dichiarazione dei redditi.

- Destinando il tuo 5x1000 alla Fondazione Alfred Lewin


Dal 2010, è possibile destinare il 5 per mille alla Fondazione Alfred Lewin e alla Biblioteca Gino Bianco. Per aderire, basta mettere la propria firma e il numero del codice fiscale della Fondazione nell'apposito spazio che si trova nei modelli della dichiarazione dei redditi (730, Unico e Cud), riservato al "sostegno (…) delle associazioni e fondazioni riconosciute che operano nei settori di cui all'art. 10, c. 1, lett a), del D.Lgs. n. 460 del 1997".

Il nostro codice fiscale è 92052850408



Di spese e finanziamenti sarà dato un trasparente rendiconto.
Se non si desidera che il proprio nome compaia, si prega di comunicarlo a info@alfredlewin.org.

da sfogliare

Anche su iPhone, iPad e su smartphone e tablet con sistema Android.
Le pagine non si possono stampare né scaricare, ma si può richiedere l'invio di fotocopie o PDF dei documenti desiderati, previo contributo per rimborso spese.


Riviste sfogliabili

Tempo Presente (64 numeri)
politics (42 numeri)
Volontà (211 numeri)
Giustizia e Libertà (191 numeri)
Il Quarto Stato (17 numeri)
Noi Giovani (6 numeri)
Problemi italiani (24 numeri)
L'Unità (366 numeri)
La Voce (81 numeri)
Pensiero e Volontà (41 numeri)
Studi Sociali (60 numeri)
Pègaso (54 numeri)
La Critica Politica (46 numeri)
Nuovi quaderni di Giustizia e Libertà (4 numeri)
Lo Stato Moderno (83 numeri)
Aretusa (14 numeri)
L'Acropoli (15 numeri)
La Nuova Europa (67 numeri)
Mercurio (29 numeri)
Fiera letteraria (477 numeri)
Uomo (9 numeri)
Rinascita (2 numeri)
Nuova Repubblica (174 numeri)
Quaderni Piacentini (1 numeri)
Critica Sociale (880 numeri)
Rivista Critica del Socialismo (11 numeri)
Il Socialismo (70 numeri)
La Nuova Commedia Umana (34 numeri)
Biblioteca di propaganda per i lavoratori (5 numeri)
Entretiens politiques & littéraires (16 numeri)

Opuscoli e libri sfogliabili
Vai all'elenco completo